home  |  il parco ventaglieri  |  come raggiungerlo  |  mappa  |   storia del parco sociale  |  le cose fatte e dette  |   pratiche participative

tavolo di gestione  teatro nel verde  |  il carnevale a montesanto  |  le piazze dell'economia solidale  |  la cittadella dei bambini   | video  |  link  |  contatti

         
     
   

 

i cittadini tornano a riunirsi

 
 

 

 
 

 

Nuova assemblea dei cittadini della zona Montesanto-Tarsia sui problemi di mobilità nel quartiere. Riunione alle Scalze del17 febbraio 2013

 

 
 
 
 

 

 

I residenti di Tarsia-Montesanto da tempo vivono una situazione di estremo disagio determinato dal forte degrado urbano, abitativo, sociale e igienico che interessa il proprio quartiere caratterizzato dalla

  • mancanza di mezzi pubblici che consentano di superare l'alto salto di quota presente;

  • scarsa pulizia delle strade ed esistenza di vere e proprie discariche permanenti di rifiuti ingombranti;

  • proliferazione di paletti abusivi che di fatto finiscono con il “privatizzare” ampi spazi di suolo pubblico;

  • mancanza di aree di parcheggio o di strisce blu per i residenti;

assenza delle forze dell'ordine nonostante la presenza di una pericolosa microcriminalità e l'invalsa abitudine da parte di certi automobilisti di percorrere contromano Via Avellino a Tarsia e Vico Cappuccinelle.

Tale disagio si è ulteriormente aggravato a seguito dell'attivazione della corsia preferenziale di Piazza Dante che ha determinato per le nostre strade un diffuso traffico di attraversamento senza regole ed ha imprigionato, con la chiusura di Via Brombeis, i residenti in un territorio da cui risulta difficile uscire. Per questo motivo sin da ottobre 2011 i residenti della zona hanno promosso una petizione per chiedere la riduzione del disagio indotto dal dispositivo di Piazza Dante che ha raccolto circa 1800 firme di residenti ed è stata consegnata il 22 dicembre 2011 al protocollo del Comune. Dopo una serie di incontri con l'assessore Donati e con tecnici del suo staff, l'Amministrazione ha deciso nell'aprile del 2012 di attivare una Ztl per la nostra zona, anche a seguito delle ripetute richieste della Municipalità, che all'epoca ha affrontato con grande determinazione le criticità del sistema viabilistico della nostra zona e le richieste dei cittadini.

Il 6 febbraio 2013 la Municipalità è stata occupata da un gruppo di commercianti e di cittadini non residenti che, coadiuvati dall' on. Barbato, hanno chiesto ed ottenuto il voto sul cambio dell'ordine del giorno sui seguenti punti:

  • trasformazione della corsia di piazza Dante in ZTL con accesso ai residenti ed ai motocicli

  • revoca di tutte le ordinanze sulle ZTL di Tarsia, Pignasecca, Quartieri Spagnoli.

  • richiesta di incontro con il Sindaco e Assessore.

Gli incontri successivi del 7 febbraio 2012 con Sindaco e Assessorato hanno prodotto

il rinvio dell'attivazione delle due Ztl

l'istituzione di un tavolo tecnico per monitorare i cambiamenti

I seguenti provvedimenti di fatto verrebbero ad azzerrare le richieste fatte dai residenti della zona Tarsia-Montesanto, fatte proprie all'epoca dalla Municipalità, facendo permanere ulteriormente lo stato di disagio che dura oramai da più di un anno.

I cittadini della zona Tarsia-Montesanto chiedono pertanto che

SIA GARANTITA LA PRESENZA AL TAVOLO TECNICO DI UNA RAPPRESENTANZA DEI CITTADINI DELLA ZONA TARSIA-MONTESANTO;

NON CI SIANO ULTERIORI RITARDI NELL'ATTIVAZIONE DELLA ZTL NELLA ZONA TARSIA-MONTESANTO;

L'IMMEDIATA ATTIVAZIONE DELLE SCALE MOBILI CHE COLLEGANO VIA VENTAGLIERI CON VIA AVELLINO A TARSIA;

MAGGIOR CONTROLLO, CURA E SICUREZZA PER LE NOSTRE STRADE.

I cittadini della zona Tarsia-Montesanto

 
 
     
   

 

 
     
     

home  | inizio pagina  | webmaster