Panopticon 2.0

 

 

La XV edizione del Carnevale a Montesanto ha come protagonista un mostro metà uomo e metà macchina

Album di foto Facebook

Album 2 di foto facebook

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il  Carnevale Sociale di Montesanto,  giunto  alla sua XV edizione,  quest’anno vedrà come protagonista il “Panopticon 2.0”: mostro malvagio dai mille e più occhi, metà uomo metà macchina che verrà rappresentato nel grande carro di Carnevale che sfilerà per le vie della città il prossimo  martedì grasso 25 febbraio.  La parata partirà  alle 15.00,  come è ormai consuetudine,  dalla parte alta del Parco Ventaglieri per raggiungere, insieme a grandi e bambini del quartiere,   Piazza Carità, dove si incontrerà con gli altri Carnevali del Centro Storico e dei Quartieri Spagnoli, per confluire insieme,  in un clima di  musica festa e allegria,  a Piazza del Gesù  

I laboratori del Carnevale di Montesanto per la costruzione del carro e delle maschere si sono tenuti...
Ogni sabato mattina a Piazzetta Olivella dalle 11.00 alle 15.00
Il lunedì alle Scalze (Salita Pontecorvo 65) dalle 18.00 alle 20.00 T’aggio fatto ‘o cuppolon
Il Martedì al Damm (Via Avellino a Tarsia) dalle 16.30 alle 18.30

Il malvagio Panopticon dai mille e più occhi si è fatto  nominare con un inganno Capitano Supremo del Governo della Città del Sole.  Questi magnanimamente ha regalato a  ciascun  abitante dei Black Mirror, potentissimi specchi magici,  ognuno dei quali collegato con i mille e più  occhi del mostro,  e in questo modo riesce a  controllare tutto quello che accade nelle case e nelle strade, per essere ben sicuro che  nessuno osi ribellarsi alle sue malvagie decisioni.  La Città del Sole è diventata una oscura caverna in cui i tanti schiavi incatenati hanno imparato a pensare che la vera realtà sia quella che vedono proiettata  sui loro specchi neri. Riuscirà Gennarino, insieme ai bambini della città, a sconfiggere l’infido mostro?

Leggi la Storia del Malvagio Panopticon 2.0 e del bambino Gennarino